Skip to content

Mercato San Severino, inquinamento: sequestrato capannone aziendale

Denunciato il titolare per emissioni in atmosfera non autorizzate
Mercato San Severino, inquinamento: sequestrato capannone aziendale

I militari dei Nuclei Carabinieri Forestale di Mercato San Severino e Sarno nell’ambito della campagna di controllo ambientale denominata “Rinascita Sarno”, si sono portati nel comune di Mercato San Severino presso un’azienda di produzione di manufatti colorati in cemento e gesso. All’esito del sopralluogo, cui hanno partecipato anche agenti della locale Polizia Municipale, i militari hanno riscontrato che la ditta operava senza le necessarie autorizzazioni ambientali sia per le emissioni in atmosfera, benché effettuasse la verniciatura di prodotti in calcestruzzo cemento e gesso, sia per quanto riguarda la regimentazione dei reflui industriali.

Alla luce di quanto accertato, provvedevano prontamente a sequestrare l’area su cui opera l’azienda e su cui insiste un capannone di circa 300 mq, una struttura in ferro adibita a copertura di materiali da lavoro, fra cui barattoli di vernici, il piazzale antistante il capannone ed un ulteriore locale adibito a spogliatoio. Segnalato a questa A.G. il titolare dell’azienda per le violazioni del Testo Unico Ambiente relative allo scarico non autorizzato di reflui industriali, gestione illecita di rifiuti speciali ed emissioni in atmosfera non autorizzate. Deferito altresì per opere edili realizzate in assenza di autorizzazione.

Leggi anche