Skip to content

Angri, troppo fortunata al gioco: deve restituire il Reddito

di Salvatore De Napoli
La donna è stata condannata per non aver dichiarato i 13mila euro vinti online
Angri, troppo fortunata al gioco: deve restituire il Reddito

Percettrice del Reddito di cittadinanza condannata a 15 mesi di reclusione per non aver dichiarato all’atto della richiesta del beneficio sociale i soldi delle vincite realizzate con scommesse sportive on line. È quanto accaduto a una cinquantenne di Angri, che ha affrontato il processo conclusosi nelle scorse ore al tribunale di Nocera Inferiore con l’accusa di aver violato la normativa specifica riguardo il Reddito di cittadinanza.

Le verifiche

Il sistema di monitoraggio dell’Inps aveva evidenziato una giacenza di 15mila euro sul conto corrente della donna tra il novembre del 2019 e il settembre del 2020. Non si trattava di un lavoro o di un reddito non dichiarato, ma di soldi provenienti da varie vincite ai siti di scommesse legali on line per la cifra di pari importo. Una bravura nello scommettere su manifestazioni sportive, in particolare quelle calcistiche, ma anche di basket, che aveva portato all’importante guadagno. Soldi che, però, avevano fatto perdere il beneficio del Reddito di Cittadinanza e conseguentemente portando alla sua illecita percezione per, almeno al momento, 11.700 euro. Insomma, in quei mesi, la donna avrebbe potuto vivere delle sue vincite e non con il sostegno di Stato dato agli indigenti.

Leggi anche