Skip to content

Nocera Inferiore, 67enne muore in ospedale: donati gli organi

La donna della provincia di Napoli stroncata da un'emorragia cerebrale: ok della famiglia all'espianto di reni, fegato, cuore e cornee
Nocera Inferiore, 67enne muore in ospedale: donati gli organi

Prelievo multiorgano all’ospedale di Nocera Inferiore. Presso l’ospedale Umberto I è stato effettuato un prelievo di organi su D.R.G., una paziente di 67 anni originaria della provincia napoletana deceduta per emorragia cerebrale, dopo essere stata sottoposta ad intervento neurochirurgico, con il quale i sanitari avevano inutilmente tentato di strapparla alla morte.

Il prelievo

Acquisito il consenso dei familiari, è iniziato l’accertamento di morte cerebrale da parte della commissione formata dall’anestesista Vincenzo Visciano, dal neurologo Dario Coppeta, e dal dirigente medico di Direzione Sanitaria Gaetano Aprea. Conclusosi il periodo di accertamento, che ha confermato la morte cerebrale, sono iniziate le attività chirurgiche di prelievo. I due reni sono stati destinati ad un ospedale napoletano e ad un altro ospedale della Campania, il fegato ed il cuore sono stati trasportati presso il Policlinico di Bari, le cornee sono state affidate ad un ospedale napoletano.

La solidarietà

Determinante la perfetta sinergia fra le equipe chirurgiche, i laboratori e le tante figure professionale coinvolte nell’evento. La Direzione Strategica manifesta alla famiglia il proprio cordoglio e la gratitudine per la forza dimostrata. Un gesto di amore e solidarietà di altissimo valore, che regala una speranza di vita ad altre persone in attesa di trapianto.

Leggi anche