Skip to content

Turbativa d’asta: l’ex Pd Oddati va ai domiciliari

È accusato di aver aiutato l'imprenditore a ottenere gli appalti per la ricostruzione di una parte del Rione Terra a Pozzuoli
Turbativa d’asta: l’ex Pd Oddati va ai domiciliari

Quattro notti in galera, poi la scarcerazione. E la concessione degli arresti domiciliari. Il gip ha deciso di revocare gli arresti in carcere e concedere i domiciliari per Nicola Oddati, ex esponente del Pd, accogliendo la richiesta del suo avvocato, il penalista Vittorio Giaquinto. Due giorni fa, Oddati, che è accusato di turbativa d’asta e di traffico di influenze, si era difeso in questo modo: “I soldi nelle buste? Si’ è vero li ho presi, erano un regalo di un imprenditore, perché avevo bisogno di soldi per motivi strettamente personali. L’appalto di Pozzuoli non c’entra“. Oddati è accusato di aver aiutato l’imprenditore a ottenere gli appalti per la ricostruzione di una parte del Rione Terra a Pozzuoli

Leggi anche