Skip to content

Ravello, la strada della morte riapre con il rebus Sita

Conclusi i lavori di allargamento nel tratto dove morì Luca Fusco ma l'asfalto resta troppo scivoloso per i bus: la società tentenna
Ravello, la strada della morte riapre con il rebus Sita

Ravello, concluso l’intervento sul tratto dove perse la vita il giovane Nicola Fusco, che precipitò fatalmente insieme al pullman che stava guidando. I lavori hanno previsto l’arretramento delle barriere e la strada è stata riaperta.

Il paradosso

Restano però i dubbi sul passaggio dei bus anche in virtù dell’asfalto scivoloso, che non è stato sostituita. La Sita Sud avrebbe deciso di declinare ogni responsabilità a transitare su quel punto. Risulterebbero dunque in parte vanificati gli 8 mesi necessari ad allargare la sede stradale.

Leggi anche