Skip to content

Salerno, sosta in piazza della Concordia: i cartelloni vanno ko

Nessuna indicazione agli automobilisti sulla disponibilità di posti auto
Salerno, sosta in piazza della Concordia: i cartelloni vanno ko

Sarà l’amministratore unico di Salerno Mobilità, Camillo Amodio, a tentare di risolvere il disservizio causato dalla rottura dei cartelli luminosi fissati sul lungomare che segnalano il livello di riempimento del parcheggio di piazza della Concordia. «Uno dei due è stato portato via, l’altro – spiega Amodio – avrà avuto certamente problemi tecnici che risolveremo nel più breve tempo possibile». Soprattutto, il numero uno della società in house smentisce che una pattuglia della polizia municipale sia stata messa nei fine settimana a smistare ingressi e uscite di una delle area di sosta più frequentate della città.

Il disservizio

Alcuni cittadini, infatti, hanno raccontato che, in assenza di indicazioni sulla disponibilità di stalli liberi all’interno dell’area di sosta, siano stati gli agenti della municipale guidati dal comandante Rosario Battipaglia a “sopperire” al problema, indicando agli automobilisti se ci fosse o meno spazio a disposizione per fermare la propria auto. Tra l’altro, questo disservizio è arrivato proprio nel periodo clou di “Luci d’Artista” e, dunque, è stato abbastanza sentito dagli utenti che utilizzano anche tutti i giorni – tramite abbonamenti – il parcheggio della Concordia. «Escludo che la polizia municipale abbia svolto questo servizio perché – spiega ancora il numero uno di Salerno Mobilità – quando sono esauriti i posti nell’area di sosta chiudiamo e il nostro personale si occupa di avvisare l’utenza alla ricerca di un eventuale spazio. La pattuglia della municipale si dedica al traffico, ad altro non alla gestione del parcheggio».

Leggi anche