Skip to content

Maxi vasca per il cinema, la Regione si prende l’area

di Alessandro Mosca
Salerno, c'è l'accordo con il Consorzio Asi: l’opera da 50 milioni nella zona industriale
Maxi vasca per il cinema, la Regione si prende l’area

La Regione Campania ha fretta di avviare il progetto per realizzare una maxi vasca dedicata alle riprese cinematografiche subacquee nella zona industriale di Salerno. E, dopo aver “messo da parte” 50 milioni di euro dai Fondi Sviluppo e Coesione, è stato siglato anche il protocollo d’intesa con cui il Consorzio Asi Salerno guidato da Antonio Visconti conferma – questa volta ufficialmente – la sua disponibilità a concedere i suoli nei pressi del depuratore per realizzare una struttura che, per Palazzo Santa Lucia, rappresenta un «volano per l’economia» e per lo sviluppo del settore cinematografico in Campania.

Il protocollo d’intesa

La giunta regionale, nella seduta dello scorso 29 dicembre, ha approvato gli schemi dei protocolli d’intesa per l’intervento “Implementazione Distretto campano dell’audiovisivo – Polo del digitale e dell’animazione creativa”, il maxi-progetto della Regione che prevede, oltre alla vasca per le riprese subacquee a Salerno, anche la realizzazione di nuove strutture a Bagnoli, negli edifici dell’ex collegio Ciano, zona alla periferia Ovest dove, inizialmente, era stato ipotizzato di realizzare anche la vasca per il cinema.

Leggi anche