Skip to content

Salerno, follia in piazza San Francesco: è caccia ai balordi

di Salvatore De Napoli
Salerno, follia in piazza: caccia ai balordi. Capodanno fra colpi di pistola e danni al rione Carmine, altri rilievi della polizia
Salerno, follia in piazza San Francesco: è caccia ai balordi

Un episodio deprecabile sul quale sono state attivate le indagini per risalire agli autori delle esplosioni di bombe carta e colpi di pistola a piazza San Francesco. Queste le parole utilizzate sia dal questore Giancarlo Conticchio che dall’assessore alla Sicurezza del Comune di Salerno, Claudio Tringali, per definire quanto accaduto nella notte di Capodanno nella centralissima piazza del rione Carmine, che ha visto danneggiata la sede del comitato di quartiere – la cui porta di legno e quella di ferro sono saltate -, di due finestre del liceo Tasso e di cestini di rifiuti e una cabina di zona della telefonia.

Gli spari

A spaventare i residenti, chiusi in casa per le continue esplosioni di grossi petardi, alcuni costretti a cambiare strade mentre rientravano dai festeggiamenti del Capodanno sul lungomare e da piazza della Libertà, sono stati ancor di più i colpi di pistola, per fortuna a salve, sparati da qualche ignoto che si aggirava con un’arma. Per i residenti sono state circa due ore di spavento. Le indagini, intanto, vanno avanti: anche ieri gli agenti della Questura di Salerno hanno effettuato alcuni sopralluoghi, continuando l’analisi sulle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Leggi anche