Skip to content

Violenza donne: due gli arresti a Capaccio e Roccadaspide

di Andrea Passaro
Gli episodi di maltrattamenti e percosse tra il 30 e 31 dicembre
Violenza donne: due gli arresti a Capaccio e Roccadaspide

Due arresti per maltrattamenti a Capaccio Paestum e a Roccadaspide. Nel primo caso, a finire in carcere è stato un 37enne di Capaccio Paestum. I carabinieri di Capaccio Scalo, diretti dal luogotenente Giuseppe D’Agostino, sono intervenuti, a seguito di segnalazione, nella notte tra il 30 e il 31 dicembre in un’abitazione di Spinazzo. All’arrivo hanno trovato una 41enne originaria di Trentinara terrorizzata e con i segni delle percosse subite e la maglia del pigiama sporca di sangue. Come stabilito dal cosiddetto “Codice rosso” il compagno della donna, autore dei maltrattamenti, che secondo il racconto della donna andavano avanti da tempo, è finito in manette. Su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Salerno, è stato condotto presso il carcere di Fuorni. La compagna, invece, è stata trasportata da un’ambulanza della Croce Rossa di piazza Santini all’ospedale “Ruggi” di Salerno, dove è stato attivato il centro antiviolenza ed è stata ricoverata per le lesioni subite.

Il secondo episodio

L’altro caso si è verificato a Roccadaspide durante i festeggiamenti di Capodanno. L’arresto è scattato a danno di un 29enne originario della Romania e residente a Roccadaspide. Ad intervenire, su segnalazione della vittima sono stati i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agropoli, coordinati dal capitano Giuseppe Colella . Il 29enne è stato condotto al carcere di Fuorni, sempre secondo la normativa del “Codice rosso” mentre la donna, 37enne di origini moldave, è stata trasportata in ambulanza presso il locale ospedale civile per accertamenti, viste le percosse subite dall’uomo. Entrambi i casi dimostrano l’importanza di denunciare onde evitare epiloghi di altro tipo.

Leggi anche