Skip to content

Eboli, Comune battuto al Tar da un produttore di carciofi

I giudici: «Chi smaltisce i rifiuti non paga le tasse»
Eboli, Comune battuto al Tar da un produttore di carciofi

Comune sconfitto al Tar. E non è una novità. «La cosa che ci sconvolge è il mancato ricorso al Consiglio di Stato, l’organo di Appello della giustizia amministrativa. Ne chiederò conto ai dirigenti comunali e al sindaco» tuona Damiano Cardiello.

La sentenza

Tra le mani del capogruppo di Fratelli d’Italia c’è una sentenza di condanna: «destinata a creare un pericoloso precedente- riparte il politico- Un agricoltore riceve una cartella esattoriale, intorno ai 500 euro. Il Comune gli chiede di pagare la tassa sui rifiuti. L’imprenditore non paga e ricorre al Tar. Secondo il suo avvocato, il produttore di carciofi affidava ad altri agricoltori gli scarti della sua produzione. Di fatto, la Sarim (società che raccoglie i rifiuti) non ha mai lavorato ai rifiuti dell’agricoltore»

Leggi anche