Skip to content

Profumi contraffatti, maxi sequestro al porto di Salerno

Oltre 110mila articoli ritirati, provenivano dall'India ed erano destinati a una società di Palma Campania
Profumi contraffatti, maxi sequestro al porto di Salerno

Oltre 110mila profumi contraffatti sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza e dall’Ufficio delle Dogane di Salerno. Il sequestro è scattato a seguito di un’analisi effettuata dai finanzieri del gruppo Salerno e dalla locale Agenzia delle Dogane e Monopoli sulla documentazione commerciale delle merci importate da Paesi extra Ue e destinate al porto commerciale del capoluogo salernitano.

I container dove erano contenuti i profumi provenivano dall’India

Gli accertamenti hanno permesso di individuare tre diversi container provenienti dall’India, e destinati a una società di distribuzione del Napoletano, contenenti profumi e prodotti di bellezza. Durante le ispezioni i funzionari doganali hanno riscontrato la presenza, nelle tre spedizioni, di diversi profumi riproducenti, nel design e nella forma, noti e caratteristici prodotti di importanti marchi appartenenti a famose case di moda. Le stesse tipologie di prodotti contraffatti sono state poi trovate anche all’interno del magazzino della società nel comune di Palma Campania, facenti parte di precedenti importazioni e già pronti per la distribuzione in tutto il territorio dell’Unione Europea. Il responsabile della società coinvolta è stato segnalato alla Procura di Nola per importazione e commercio di prodotti ritraenti marchi contraffatti.

Leggi anche