Skip to content

Dumping sanità privata, Ciarambino e Picarone: «Finalmente la parola fine»

Individuato un contratto più vantaggioso per il settore
Dumping sanità privata, Ciarambino e Picarone: «Finalmente la parola fine»

«La Commissione tecnica incaricata dalla Regione Campania ha concluso il suo lavoro individuando il contratto più vantaggioso, quello Aiop/Aris, contro il dumping per il personale sanitario del comparto privato. Viene finalmente messa la parola fine all’odiosa consuetudine che discrimina tanti operatori sanitari del settore privato – dichiarano all’unisono Valeria Ciarambino, consigliere del Gruppo Misto e Vicepresidente del Consiglio regionale; e Franco Picarone, Presidente della Commissione Bilancio, firmatari di un emendamento approvato nella scorsa legge di bilancio regionale per il contrasto al dumping contrattuale, che ha posto la Campania all’avanguardia su questo tema – Un impegno verso oltre 12.000 lavoratori della riabilitazione e del sociosanitario, assunto un anno fa per mettere un freno ai contratti ‘“pirata” con retribuzioni di pochi euro l’ora. Un odioso fenomeno per il quale, nel garantire un servizio pubblico, professionisti ed operatori che effettuano le stesse prestazioni, possono percepire retribuzioni con differenze anche del 40% ed una perdita di diritti consistenti. Completato il lavoro della commissione tecnica, ora la Regione potrà procedere a dare attuazione alla norma a nostra firma, con l’attribuzione di una premialità alle imprese sanitarie private che applicano il contratto collettivo di lavoro più favorevole ai lavoratori. Un plauso – concludono Ciarambino e Picarone – alla Cgil che da tempo sostiene il contrasto a questa discriminazione salariale che penalizza migliaia di professionisti e rischia di inficiare la qualità delle prestazioni sanitarie erogate ai cittadini».

Leggi anche