Skip to content

Angri, lite sul superbonus: gli spara alle gambe

di Salvatore De Napoli
Imprenditore edile arrestato con l’accusa di lesioni aggravate. Il commerciante 32enne ferito in strada finisce in ospedale
Angri, lite sul superbonus: gli spara alle gambe

Inseguimento con l’esplosione di alcuni colpi di pistola in via Nazionale ad Angri: ferito un commerciante, si costituisce l’imprenditore che ha sparato e finisce in carcere. È accaduto venerdì scorso nella città doriana, epilogo di una contesa che andava avanti da tempo, alla fine della quale è stato soccorso in ospedale il 32enne S.T., commerciante angrese, mentre in carcere è finito il 39enne imprenditore edile G. L..

Le motivazioni

Al centro del litigio c’era una casa venduta al commerciante. Secondo la prima ricostruzione dei fatti, l’abitazione sarebbe stata regolarmente pagata e su questa sarebbero state avviate una serie di pratiche edilizie di ristrutturazione che dovevano ricevere il superbonus 110%, secondo quanto dichiarato dall’imprenditore edile.

Leggi anche