Skip to content

Salerno, paura in carcere: detenuto schiaffeggia comandante

Uomo ubriaco semina il caos a Fuorni, il Sappe non ci sta: «La polizia penitenziaria lavora in condizioni drammatiche»
Salerno, paura in carcere: detenuto schiaffeggia comandante

Alta tensione nel carcere di Fuorni, a Salerno: la denuncia è del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. “Un detenuto ubriaco, ristretto al primo piano del Piano B, nonostante le già evidenti criticità della prima sezione, ha distrutto e dato fuoco alla propria cella – spiega il segretario regionale per la Campania Tiziana Guacci – La comandante, tentando di portarlo alla calma, è stata da lui aggredita con uno schiaffo. Poco prima, sempre nella stessa sezione, c’era stata una rissa, con un detenuto portato d’urgenza al nosocomio con lacerazioni alla testa”.

La denuncia

“Non ci sono più parole per definire le condizioni di lavoro della polizia penitenziaria – aggiunge – La situazione è a dir poco drammatica. Le aggressioni sono all’ordine del giorno e, nonostante le innumerevoli denunce del Sappe, tutti stanno a guardare e ad aspettare: ma cosa, che qualche onesto servitore dello Stato ci lasci le penne? Ora veramente basta! La polizia penitenziaria chiede aiuto alle istituzioni affinché si ponga rimedio a questo scempio”.

Leggi anche