Skip to content

Il ricordo di Torre: «Lotta ai clan, ma senza retorica»

di Pierpaolo Luigi Senatore
Pagani omaggia il sindaco ucciso dalla camorra a 43 anni dalla scomparsa. Ranucci: «La mafia è nei bilanci»
Il ricordo di Torre: «Lotta ai clan, ma senza retorica»

Ieri, al Teatro dell’Auditorium Sant’Alfonso Maria de’ Liguori di Pagani, gli studenti si sono riuniti per una mattinata di riflessione e impegno in occasione del 43º anniversario dall’uccisione per mano della Nco di Marcello Torre.

Gli ospiti

L’incontro, che ha visto tra gli altri la partecipazione di don Luigi Ciotti, presidente e fondatore di Libera, Sigfrido Ranucci, giornalista e conduttore della trasmissione Report di RaiTre, e Annamaria Torre, figlia del sindaco di Pagani ucciso dalla camorra per aver ostacolato, in un contesto politico-sociale tumultuoso, il tentativo di costruire un nuovo e pericoloso amalgama politico e criminale, alimentato dai “soldi del terremoto”.

Leggi anche