Skip to content

L’Espresso, Iervolino pronto a vendere ad Ammaturo il suo 51%

Il passaggio dovrebbe avvenire attraverso un aumento di capitale
L’Espresso, Iervolino pronto a vendere ad Ammaturo il suo 51%

Secondo quanto riportato da alcuni quotidiani nazionali si profila all’orizzonte un nuovo cambiamento degli assetti proprietari del settimanale L’Espresso fondato da Eugenio Scalfari. L’attuale socio di maggioranza con il 51%, la Bfc Media di Danilo Iervolino (noto al grande pubblico come presidente della Salernitana e fondatore di UniPegaso, poi ceduta al fondo Cvc), starebbe per passare il testimone all’azionista di minoranza, il petroliere nolano Donato Ammaturo, titolare del 49% attraverso la Alga srl.

Secondo ilGiornale.it “il passaggio dovrebbe avvenire attraverso un aumento di capitale riservato che dovrebbe essere deliberato dall’assemblea straordinaria convocata nella seconda metà di questa settimana, molto probabilmente giovedì 14 dicembre. L’entità della ricapitalizzazione dovrebbe essere di qualche milione di euro. Confermato alla guida della testata l’attuale direttore Alessandro Mauro Rossi. È però previsto un cambiamento radicale della governance con la nomina di nuovi consiglieri di amministrazione in L’Espresso Media srl che saranno espressione di Ludoil, la holding di Ammaturo, attualmente rappresentata dal suo direttore generale Rodolfo Errore e dalla consigliera Giulia Ammaturo. L’editrice del settimanale è a oggi presieduta da Denis Mainetti e guidata dall’ad Elio Pariota“.

Leggi anche