Skip to content

Eboli, ritrovati reperti antichi al Borgo

di Antonio Elia
Stop ai lavori dell’Asis. Corsetto: «Vigileremo contro i tombaroli»
Eboli, ritrovati reperti antichi al Borgo

Trovati reperti archeologici in piazza Borgo, stop ai lavori della società per la rete idrica Asis. Il blocco è stato disposto per verificare se effettivamente quei “blocchi” che sembrano di epoca romana (un muro?) siano autentici e quindi vadano rimossi. La soprintendenza dopo un primo sopralluogo dovrà fare chiarezza. Nelle prossime ore arriveranno degli esperti per valutare quanto rinvenuto. L’assessore alla manutenzione Antonio Corsetto ha tenuto a specificare: «aspettiamo direttive da parte della soprintendenza. Se sono reperti archeologici di un antico muro probabilmente di epoca romana è chiaro che rappresentano una importante scoperta e vanno rimossi e depositati nel museo nel centro storico per essere ammirati e studiati dagli esperti. Un caso simile è successo a Battipaglia, quando sempre per dei lavori ai sottoservizi, sono stati scoperti dei reperti del passato. L’Asis ha già bloccato il cantiere, si attende un sopralluogo degli esperti del ministero e capiremo come procedere».

Sorveglianza contro i “tombaroli”

Una cosa è certa secondo l’assessore Corsetto: «sorveglieremo gli scavi per evitare un’esportazione dei reperti, ma offriremo soluzioni anche ai commercianti e ai residenti per quanto concerne la viabilità. C’è quindi massima attenzione da parte dell’amministrazione guidata dal sindaco Mario Conte».

Leggi anche