Skip to content

Pagani, uomo gambizzato: messaggio della mala

di Salvatore De Napoli
Carabinieri al lavoro per ricostruire il movente del ferimento del 68enne. Acquisite anche le immagini delle telecamere
Pagani, uomo gambizzato: messaggio della mala

È un giallo il ferimento del 68enne paganese, raggiunto da due colpi di pistola alle gambe la sera dell’Immacolata, in pieno centro a Pagani. L’uomo, Vincenzo L., era in compagnia della nuora e del nipotino. Mentre era nell’auto parcheggiata all’altezza dei portici di via Giuseppe Torre, è stato avvicinato da uomo che ha sparato più colpi di pistola contro il finestrino lato guida dalla vettura, mandandolo in frantumi.

Le indagini

La vicenda è poco chiara a partire dalle reali intenzioni di chi ha sparato: voleva solo gambizzare il 68enne o ha mirato ad ucciderlo? Dalla direzione dei proiettili finiti nel finestrino e da qui nella gamba sinistra dell’uomo sembra che la volontà dell’attentatore fosse quella di una gambizzazione, ma sullo sportello della vettura ci sono altri quattro fori – di colpi di arma da fuoco oppure di cacciavite tutti ancora da decifrare – che potrebbero essere relativi ad un episodio avvenuto poco prima che l’uomo andasse a riprendere l’auto; oppure addirittura avvenuto nei giorni precedenti l’agguato e non denunciato.

Leggi anche