Skip to content

Inquinamento Sarno, sotto sequestro un’autocarrozzeria e un autolavaggio

Blitz dei carabinieri forestali a Sarno e Pagani
Inquinamento Sarno, sotto sequestro un’autocarrozzeria e un autolavaggio

Un’autocarrozzeria e un autolavaggio sono stati sequestrati nel Salernitano dai Carabinieri Forestali nell’ambito di controlli mirati alla tutela del territorio e al contrasto degli illeciti ambientali, nell’ambito della campagna di controlli al fiume Sarno. I militari dei nuclei forestali di Sarno e Mercato San Severino, insieme a tecnici dell’Arpac di Salerno, hanno sottoposto a controllo un’autocarrozzeria nel comune di Sarno, che lavorava in mancanza di titolo autorizzativo per l’esercizio dell’attività. Inoltre, a seguito di prove idrauliche con l’utilizzo di un tracciante naturale, è stata accertata la presenza di uno scarico abusivo di reflui provenienti dal processo produttivo. I militari hanno posto sotto sequestro le strutture e le attrezzature utilizzate dalla ditta e denunciato all’autorità giudiziaria il responsabile dell’attività per scarico non autorizzato di reflui industriali, gestione illecita di rifiuti ed emissioni in atmosfera non autorizzate.

L’operazione a Pagani

Sempre nell’ambito della stessa campagna di controlli “Rinascita Sarno”, i militari del Nucleo forestale di Cava de’ Tirreni hanno eseguito accertamenti in un autolavaggio nel comune di Pagani, dove è stato riscontrato lo smaltimento delle acque di processo senza le previste autorizzazioni e la realizzazione di opere abusive in calcestruzzo e ferro. I militari hanno sequestrato la struttura e denunciato il titolare dell’impianto per opere edilizie abusive e scarico non autorizzato.

Leggi anche