Skip to content

Capaccio, sfruttamento di prostitute: assolti tre carabinieri

di Andrea Passaro
Terminato al tribunale di Salerno il processo ai militari. Per l’accusa avrebbero reclutato donne in un night club
Capaccio, sfruttamento di prostitute: assolti tre carabinieri

Assolti con formula piena i tre carabinieri di origini cilentane accusati, in concorso con altri, di favorire l’attività di reclutamento e sfruttamento della prostituzione all’interno di un night club di Capaccio Paestum. I fatti contestati sono relativi al periodo dicembre 2010 – ottobre 2011. Per la medesima vicenda fu condannato con rito abbreviato A.F., ex imprenditore edile di Casal Velino e titolare del night club ‘Dolce Vita’, poi chiuso.

La conclusione

Una delle “storie” che più hanno colpito e diviso l’opinione pubblica, nel decennio scorso, è giunta quindi a conclusione. Il sentore che gli imputati potessero essere assolti si era avuto già nella requisitoria del pm in udienza. L’accusa infatti ha chiesto l’assoluzione dei tre carabinieri. A quel punto, la strada per gli avvocati difensori è diventata una comoda discesa verso il risultato auspicato: l’assoluzione piena dei tre carabinieri.

Leggi anche