Skip to content

Buccino, mazzetta al Comune: dirigente nei guai

di Carmine Landi
L’ingegnere capo Gargiulo indagato per una tangente di 2mila euro con il geometra Poeta e due imprenditori
Buccino, mazzetta al Comune: dirigente nei guai

Una “mazzetta” di duemila euro. Di mezzo due Scia, segnalazioni certificate d’inizio d’attività, ed un attestato d’agibilità per una struttura – aggettivo del pm di Salerno – «abusiva». Una storia di presunta corruzione sconquassa gli uffici del Comune di Buccino: l’avviso di conclusione delle indagini preliminari è stato notificato all’ingegner Piercarlo Gargiulo, responsabile – in carica – dell’Area tecnica municipale, al geometra Pasquale Poeta, suo collaboratore, a Giuseppe Piegari, classe ’37, imprenditore edile di San Gregorio Magno, e al figlio Vito, del ’65.

L’ipotesi di reato

Marinella Guglielmotti, sostituto procuratore titolare dell’inchiesta, delegata ai carabinieri della Sezione operativa (tenente Nello Ferraioli) del Nucleo operativo e radiomobile (capitano Giuseppe Dispenza) della Compagnia di Eboli, agli ordini del capitano Greta Gentili, ha chiuso il cerchio: l’ipotesi di reato è di concorso in corruzione per un atto contrario ai doveri d’ufficio.

Leggi anche