Skip to content

Dimesso a Eboli, ricoverato al Ruggi

di Francesco Faenza
Crisi epilettiche prima della gita, al Maria Santissima Addolorata mandano via il 18enne: a Salerno in reparto dopo 24 ore in sedia a rotelle
Dimesso a Eboli, ricoverato al Ruggi

Dimesso dall’ospedale di Eboli, ricoverato al “Ruggi” di Salerno, dopo 12 ore di anticamera. È la storia di pessima sanità che ha come protagonista un 18enne ebolitano. A raccontare la vicenda è la zia, Antonella Dell’Orto, pasionaria ambientalista da sempre in prima fila nelle battaglie per i diritti civili in città. «Alle cinque di lunedì mattina, mio nipote ha raggiunto l’autobus per andare in gita con i compagni di classe. Giunto nel punto d’incontro ha avuto delle crisi epilettiche».

Il trasferimento in ospedale

Sul posto è giunta un’ambulanza del 118. Il trasferimento in ospedale a Eboli è stato rapido. Analisi del sangue, accertamenti al Pronto soccorso e prescrizione di una tac: «Alle 10, mio nipote è stato dimesso. Dalla Tac non è uscito niente. Reduci da un’esperienza non proprio positiva di qualche mese fa nello stesso presidio, siamo andati dal medico di famiglia».

Leggi anche