Skip to content

Salerno, Brigante lascia ma l’addio è congelato

di Eleonora Tedesco
L’assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica bloccato mentre stava protocollando le dimissioni
Salerno, Brigante lascia ma l’addio è congelato

Il testo era scritto ormai da mesi ma soltanto ieri mattina l’assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica del Comune di Salerno, Michele Brigante, si è presentato davanti alla stanza della segretaria generale, Ornella Menna, con la lettera in cui annuncia le sue dimissioni. Gli spifferi di Palazzo di Città raccontano di nervi tesissimi, sospetti e accuse – per ora ancora sussurrate in telefonate ufficiose – pronte ad esplodere. Ma l’addio dell’ex presidente dell’Ordine degli Ingegneri, però, non è stato ancora ufficializzato.

Le trattative

Dopo mesi trascorsi ad annunciare un rimpasto ancora irrealizzato, ora tempi e trattative si accelerano e gli scontri – finora latenti – sono diventati palesi proprio nel momento – tanto temuto – in cui si sta per chiudere la “stagione dei tecnici” per varare una nuova Giunta tutta politica. Una rivoluzione che una volta aperta, come il vaso di Pandora, sta facendo uscire tutte le ambizioni che fino ad ora erano rimaste a covare sotto la cenere che veniva garantita dalla presenza dei tecnici.

Leggi anche