Skip to content

Salerno, scappa dopo il raid: in terapia intensiva

di Salvatore De Napoli
Un uomo aveva danneggiato le auto in sosta in via Cavallo: alla vista dei carabinieri, si è lanciato nel vuoto
Salerno, scappa dopo il raid: in terapia intensiva

È ricoverato in terapia intensiva nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Ruggi” l’uomo che, nella notte tra sabato e domenica, avrebbe danneggiato le vetture tra via Raffaele Cavallo e via Salvatore Calenda, nel parcheggio sotto il viadotto autostradale. Al momento non è stato riconosciuto in quanto non aveva con sè i documenti. Di media età, forse di origini straniere, è saltato giù da un’altezza di sette metri nel tentativo di sfuggire alla pattuglia dei carabinieri della compagnia di Salerno, guidati dal maggiore Antonio Corvino, che stava arrivando sul posto, avvertita, probabilmente, dai residenti che si erano accorti del danneggiamenti delle auto. Vetri infranti, probabilmente, per mettere a segno dei furti negli abitacoli.

Il salto nel vuoto per evitare l’arresto

Sono stati i proprio i militari dell’Arma con un’ambulanza del servizio 118 a soccorrere l’uomo e a portarlo al Pronto soccorso dell’ospedale di via San Leonardo dove adesso è ricoverato in gravi condizioni. I militari del maggiore Corvino erano arrivati subito nelle due aree di sosta, in particolare quella di via Cavallo dove sono state danneggiate più vetture. E l’uomo, come ha avvistato la gazzella dell’Arma, è saltato giù precipitando da una notevole altezza, procurandosi più traumi sul corpo.

Leggi anche