Skip to content

Cavolfiore al forno

di Antonella Petitti
Un contorno alternativo e salutare adatto a tutti
Cavolfiore al forno

Il cavolfiore caratterizza la cucina invernale, apportando un carico di proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, digestive e antidiabetiche.

Appartiene alla famiglia dei cavoli, assieme ai broccoli, al cavolo nero, al cavolo verza e ai cavoletti di Bruxelles. Lo ritroviamo disponibile in diverse colorazioni, oltre al classico bianco, anche in verde, in giallo e in viola. Ogni colore ci suggerisce la preminenza di alcune specifiche sostanze nutritive.

Non a tutti piace, ma una ricetta che trova facilmente consenso lo vede proposto al forno e poi servito con succo di limone e olio evo.

Come realizzare il cavolfiore al forno

Ingredienti per 4 persone

  • 1 cavolfiore grande
  • olio evo q.b.
  • succo di limone fresco q.b.
  • pepe nero q.b.

Procedimento

Sbollentare il cavolfiore dopo averlo pulito e averlo suddiviso in cimette. Lasciarlo leggermente croccante e farlo scolare per bene.

Una volta freddo e asciutto adagiarlo in una teglia antiaderente (o ricoperta con carta da forno) e cuocerlo in forno a 180 gradi per una ventina di minuti, fin quando non sarà dorato e leggermente croccante fuori. Servirlo con una emulsione di olio evo, pepe nero e succo di limone fresco.

Se di gradimento è possibile oleare il cavolfiore prima di infornarlo e cospargerlo di pangrattato e formaggio grattugiato. Un modo per renderlo ancora più goloso!

Leggi anche