Skip to content

Potenza: presentata l’indagine sull’Intelligenza Artificiale realizzata con il sostegno della Banca Monte Pruno

Potenza: presentata l’indagine sull’Intelligenza Artificiale realizzata con il sostegno della Banca Monte Pruno

Nella mattinata di ieri, nella Sala “Ester Scardaccione” del Palazzo del Consiglio Regionale a Potenza, si è svolta la conferenza di presentazione dell’opuscolo finale del primo sondaggio italiano sull’uso dell’Intelligenza Artificiale Generativa, rivolto a tutti gli insegnanti e docenti delle Scuole e Università della Basilicata.

L’interessante progetto ha visto l’azione del Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Regione Basilicata e dell’Associazione Nazionale Dipendenze Tecnologiche e Cyberbullismo O.d.V. (Di.Te.), che hanno diffuso a tutti gli Istituti Scolastici della Regione e UNIBAS un sondaggio rivolto ai docenti su ChatGPT e IA in generale. 

L’indagine conoscitiva ha visto il sostegno della BCC Monte Pruno, sensibile, da sempre, alle attività del Garante Regionale della Basilicata in un’ottica di grande collaborazione verso l’analisi e lo studio di tematiche di pregnante interesse per le giovani generazioni. 

Sono intervenuti ai lavori: Carmine Cicala, Presidente del Consiglio Regionale Basilicata, Vincenzo Giuliano, Garante Regionale Dell’Infanzia e dell’Adolescenza della Basilicata, Antonio Mastrandrea, Responsabile Segreteria di Direzione Banca Monte Pruno, in luogo del Direttore Generale Michele Albanese, e Daniela Ciorciaro, Esperta Di.Te. per la Basilicata. 

Sono stati discussi i risultati ricavati dalle 787 risposte registrate da parte delle Scuole Primarie, Secondarie di Primo Grado, Secondarie di Secondo Grado e dell’Università UniBas della Basilicata con l’obiettivo di comprendere come rendere queste tecnologie accessibili, facili da usare per tutti, attraverso input stimolanti e suggerimenti di spessore culturale, considerando rischi e opportunità. 

Dall’indagine è emerso il ruolo chiave che può avere la scuola nell’utilizzo di questo strumento, il quale può migliorare l’educazione, ottimizzando i tempi e creando lezioni adatte a tutti; inoltre, la formazione è stata considerata prioritaria per un approccio migliore e più consapevole anche di quei docenti che non utilizzano l’intelligenza artificiale. 

Forte soddisfazione è stata espressa dalla BCC Monte Pruno per un progetto unico, utile ed attuale che mette sul tavolo uno degli strumenti più discussi del momento, ma che merita forte attenzione per le opportunità che può consentire di raggiungere. 

Presenti per la BCC Monte Pruno anche il Responsabile Area Territoriale Michele Femminella ed il Responsabile della Sede Distaccata di Potenza e Referente Commerciale Basilicata Giovanni Amato.

Leggi anche