Skip to content

Il Rotary Club Salerno Est presenta la prima fase del progetto umanitario in Kenya sostenuto anche dalla BCC Monte Pruno

Il Rotary Club Salerno Est presenta la prima fase del progetto umanitario in Kenya sostenuto anche dalla BCC Monte Pruno

Ieri sera, a Salerno, il Rotary Club Salerno Est ha organizzato un appuntamento di grande valore per portare a conoscenza degli iscritti i risultati della prima fase del progetto umanitario “COLLABORATION WITH KILIFI HOSPITAL PROJECT KENYA”.

Il Presidente del Club Camillo de Felice ha accolto la dott.ssa Rosa Cirillo, Responsabile del Progetto, che si è occupata dell’intervento, in prima persona, recandosi in Kenya per seguire al meglio la realizzazione di un’azione in perfetta sintonia con gli obiettivi del Rotary.

I lavori sono stati aperti dal collaboratore del Progetto Antonio Vairo e, dopo l’intervento del Presidente Camillo de Felice, la dott.ssa Cirillo ha esposto le fasi che hanno accompagnato questa prima fase dell’intervento dalla valenza benefica, umanitaria e sanitaria.

Tra i sostenitori del progetto in Kenya vi è stata anche la BCC Monte Pruno, da sempre vicina all’azione del Club, che attraverso il Vice-Direttore Generale Cono Federico ha confermato la forte volontà della Banca di sostenere progetti umanitari che possano sollevare le condizioni delle popolazioni africane, complimentandosi con la capacità del Club Rotary Salerno Est di aver realizzato, ancora una volta, qualcosa di davvero importante e significativo. 

Il progetto ha puntato a migliorare lo stato di salute della popolazione della Contea di Kilifi in Kenya con la convinzione che la salute non è un bene di consumo, ma un diritto umano universale, in quanto, l’accesso ai servizi sanitari non può essere considerato un privilegio per pochi. 

L’azione, quindi, ha visto il miglioramento delle condizioni dell’ospedale di Kilifi dopo anni di degrado, contribuendo alla qualità della tipologia dei servizi sanitari offerti con la donazione sia di strumentazioni ospedaliere indispensabili sia attraverso una puntuale attività sugli aspetti clinici delle prestazioni sanitarie, coinvolgendo anche le autorità sanitarie locali, considerate le enormi criticità per il numero di pazienti presenti ogni giorno e la scarsa dotazione chirurgica presente.

Il progetto ha permesso di fornire equipaggiamenti sanitari con il sostegno del Distretto Rotary 2101.

Tra le dotazioni donate, per l’appunto, anche un importante strumento come il pneumatic tourniquet.

Una serata che ha arricchito tutti i partecipanti, grazie al prezioso impegno del Rotary Club Salerno Est e della dott.ssa Rosa Cirillo, che con grande spirito di sacrificio ha avviato questo progetto che prosegue e non si ferma anche in considerazione del fatto che le strumentazioni donate sono ancora quotidianamente utilizzate presso l’ospedale di Kilifi a servizio delle popolazioni africane.

Leggi anche