Skip to content

La Banca Monte Pruno in cattedra all’Università Parthenope di Napoli per una lezione sulla riforma del Credito Cooperativo

La Banca Monte Pruno in cattedra all’Università Parthenope di Napoli per una lezione sulla riforma del Credito Cooperativo

Una mattinata dedicata agli studenti ha visto la presenza della BCC Monte Pruno ospite di una lezione universitaria a Napoli. 

La Sede dell’Università Parthenope a Napoli ha aperto le porte, grazie al Prof. Rossano, all’istituto di credito cooperativo per l’organizzazione di una lezione del Corso di Laurea in Amministrazione, Finanza e Consulenza Aziendale. 

Si è discusso, per all’appunto, di BCC con un approfondimento sulla riforma del credito cooperativo. 

Il Direttore Generale della BCC Monte Pruno Michele Albanese e’ stato il relatore di questo incontro con gli studenti universitari con un intervento dal tema “Il credito cooperativo: storia e focus delle nostre realtà”. 

I corsi di laurea interessati dalla lezione sono stati: Diritto dell’economia e dei settori regolati e Diritto del Fintech. 

«Abbiamo oggi il piacere di ospitare nel nostro Ateneo un esperto del settore e una persona perbene», così il Prof. Rossano ha voluto salutare e ringraziare il Direttore Generale Michele Albanese per la gradita presenza.

Prima di entrare nel vivo dell’argomento assegnato, il Direttore Generale della Bcc Michele Albanese, ha affermato: «È sempre interessante poter aver confronti del genere perché accrescono il livello delle nostre relazioni e ci consentono di trasferire alle giovani generazioni esperienze che appartengono alla storia del nostro movimento, che non si trovano su alcun libro. È fondamentale sottolineare, a voi  ragazzi presenti qui oggi, che le relazioni con i colleghi e la partecipazione attiva alle lezioni e ai convegni non solo arricchiscono il percorso accademico, ma favoriscono anche lo sviluppo personale e professionale. La condivisione di esperienze e la rete di contatti possono aprire porte importanti nel mondo accademico e lavorativo. Un grazie al Prof. Rossano per la gentilezza e la vicinanza, un professionista di alto livello universitario a cui siamo grati per l’ottima relazione costruita in così poco tempo e per l’attenzione che riserva alla nostra Banca».

Leggi anche