Tarallo: «L’Agropoli può lottare per il vertice»

AGROPOLI. L’Agropoli, col pari in rimonta in casa dell’Akragas, dimostra di poter dare fastidio alle grandi, che al momento comandano la classifica. Il distacco non è notevole da Torrecuso ed...

AGROPOLI. L’Agropoli, col pari in rimonta in casa dell’Akragas, dimostra di poter dare fastidio alle grandi, che al momento comandano la classifica. Il distacco non è notevole da Torrecuso ed Akragas. Capitan Tarallo, che domenica ha siglato la rete del 2-2, ha la ricetta per affrontare al meglio le prossime gare. «È importante dare continuità ai risultati – spiega - Non dobbiamo sbagliare nelle gare contro le squadre di medio-bassa classifica, il campionato si vince lì e non negli scontri diretti,». Secondo il bomber dei delfini «l’Agropoli deve pensare una partita per volta in quanto non ha la forza per guardare a lungo termine. Dobbiamo fare attenzione ogni domenica e non dobbiamo calare di concentrazione. Riusciamo a rispondere a squadre forti come l’Akragas quando restiamo sempre sul pezzo. Bisogna quindi essere bravi soprattutto mentalmente».

Tarallo dà un giudizio sulle due squadre che competono, insieme con l’Agropoli per la vittoria del campionato: «L’Akragas è la compagine più completa, almeno su carta, l’ha dimostrato domenica, ad ogni cambio che facevano non si notava la differenza perché hanno tante alternative. Il Torrecuso è invece la squadra che ha dato maggiore continuità nel girone d’andata, bisognerà vedere se riuscirà a tenere lo stesso passo anche in quello di ritorno. La gara contro l’Akragas fa bene per la nostra autostima».

In fiamme l’auto del tecnico dell’Akragas. Intanto, la vettura di proprietà dell’allenatore Vincenzo Feola, e altre due aute parcheggiate vicino alla sua sono state distrutte la notte scorsa da un incendio. Im precedenza era stato dato alle fiamme il pulmino con cui si spostavano i giocatiori.

Andrea Passaro

©RIPRODUZIONE RISERVATA