IL PUNTO

Serie D, la Nocerina spera nell’Ebolitana. In campo anche Cavese, Gelbison e Sarnese

Si gioca oggi l'undicesima giornata di campionato

SALERNO - La carica del Lamberti per cercare il pokerissimo di successi consecutivi. La Cavese oggi ospita il Nardò e gli ultras spingono i loro beniamini: in una nota, infatti, la Curva Sud Catello Mari ha invitato l’intera cittadinanza a stare vicina alla formazione di Bitetto che, intanto, non potrà contare sull’apporto - oltre che di Oggiano - anche di Marino e Favasuli. Nel consueto 4-3-3, davanti a Bisogno spazio alla difesa con Carotenuto, D’Alterio, Lame e uno fra Gorzegno e Fabbro. In mediana sarà Logoluso a completare il terzetto con Manzo e Massimo mentre in avanti il tridente sarà formato da Fella, Martiniello e Tripoli. Il neo-azionista di maggioranza Massimiliano Santoriello ha caricato l’ambiente: «Lavorerò giorno e notte per raggiungere i risultati sperati e provare a raggiungere la Lega Pro». Emergenza per la Nocerina di Massimo Morgia che recupera Vitolo ma non potrà fare i conti sugli squalificati Barcellona e Liccardi e sull’infortunato dell’ultim’ora Mautone. Contro il Gela, davanti a Gomis in difesa Schettino a completare il trio difensivo con Manzo e Matino; in mediana chance dal 1’ per Giacinti accanto a Marsili, con Vitolo e Vanacore sulle corsie laterali. In avanti il consolidato tridente formato da Cavallaro (il capitano è acciaccato ma stringerà i denti), Russo e Alvino. Giocherà in leggero posticipo (fischio d’inizio ore 16) la Sarnese di Valerio Gazzaneo che, dopo aver perso l’imbattibilità casalinga con il Potenza, è ospite dell’Audace Cerignola. I pugliesi nelle ultime ore hanno visto una vera e propria rivoluzione (via il tecnico Feola e 6 calciatori), ma Favetta e compagni sono pronti a vendere cara la pelle. Sfiderà la capolista Troina ad Enna l’Ebolitana di Alfonso Pepe che, dopo il pari in rimonta del Dirceu con la Cittanovese, proverà a mettere a segno un colpaccio sul campo della sorpresa del girone I di serie D. In rampa di lancio c’è Federico. Varerà un leggero turnover rispetto al ko con l’Igea Virtus la Gelbison di Severo De Felice che ospita la Sancataldese. Bozzi partirà ancora dalla panchina, spazio per chi in campionato ha tirato il freno.