LA DECISIONE

Partite truccate, assolto Arturo Di Napoli ex allenatore del Messina

Era stato indagato nel processo "Dirty Soccer"

L'AQUILA - Il Gup di L'Aquila ha assolto, perché il fatto non sussiste, l'ex calciatore e allenatore del Messina, Arturo di Napoli, dal processo "Dirty Soccer" (oltre 70 le persone coinvolte) che lo vedeva indagato. Di Napoli era accusato di aver alterato la partite L'Aquila-Savona, insieme a Ercole di Nicola e altri. Dai processi sportivi che seguirono le indagini, scaturirono alcune squalifiche che oggi, anche Di Napoli, sta scontando.

"Di Napoli da sempre, in ogni sede, ha reclamato la propria innocenza e la propria estraneità agli addebiti mossi senza smettere mai di crederci anche quando sembrava tutto destinato al peggio. E finalmente viene fatta luce su un fatto che, al momento, sta pregiudicando la promettente carriera di Di Napoli - afferma l'avvocato Antonio Fazio -. La decisione di oggi ci permette di guardare con positività al futuro. Valuteremo le azioni da intraprendere per revisionare la sentenza di squalifica".