Gli studenti dell'Erasmus l'anno scorso all'Arechi

L'INIZIATIVA

I ragazzi dell'Erasmus sbarcano all'Arechi

In occasione della sfida Salernitana-Bari sugli spalti ci saranno ragazzi di tutta Europa

SALERNO. L’anno scorso in occasione di Salernitana-Bari sugli spalti erano in 17651. Numeri esagerati per la categoria ma che fotografano appieno una lunga storia di amicizia tra due tifoserie che martedì saranno “separate”. Sono duemila i biglietti a disposizione dei pugliesi che potranno assistere alla gara solo dalla Curva Nord: è vietata infatti la vendita dei tagliandi ai residenti in Puglia in settori diversi.

Ma Salernitana-Bari regalerà il solito spettacolo sugli spalti perché è una sfida che da anni rappresenta un inno alla fratellanza, un qualcosa di estremamente piacevole per gli occhi di chi si affaccia allo stadio. Uno spot per il mondo del pallone, sempre pieno di storie drammatiche e di eventi che con il calcio hanno poco a che fare.

Un gemellaggio lungo oltre trent’anni, un’amicizia rinsaldata a partire da quel lontanissimo campionato 1983/84. Salernitani e baresi legarono presto ma a fine stagione furono solo i pugliesi ad esultare con la promozione in B. Poco importa, perché il legame va ben oltre il risultato sportivo e c’è chi in occasione della prossima sfida tra le due squadra vuole far vivere una giornata all’insegna dello sport e del divertimento a ragazzi stranieri. Martedì 25, giorno in cui si festeggia l’anniversario della liberazione d’Italia, gli spalti dell’Arechi saranno gremiti oltre che di tifosi delle due squadre anche di studenti provenienti da numerose nazioni. Si gonfieranno i numeri, certo, ma si passerà una giornata particolare. L’ESN Salerno (Erasmus Student Network, una rete di associazioni universitarie no profit) porterà infatti i suoi studenti Erasmus allo stadio Arechi in occasione di Salernitana-Bari. Ma c’è dell’altro. La collaborazione tra le sezione ESN di Salerno e Bari ha reso possibile anche la presenza allo stadio di una delegazione Erasmus barese. I più fortunati avranno inoltre la possibilità di incontrare le due squadre.

Non è la prima volta che capita e forse non sarà nemmeno l’ultima. L’anno scorso, in occasione di Salernitana-Modena, l’ESN portò all’Arechi una delegazione di studenti Erasmus salernitani. Finì con un pareggio a reti inviolate. Poco spettacolo sul prato verde ma sugli spalti fu festa per davvero. Erano in 21.890 ma martedì la Salernitana con una spinta in più cercherà di fare bottino pieno.