L'EVENTO

Ginnastica artistica, le finali tricolori al Palasele di Eboli

L'unica tappa al Sud è in programma venerdì e sabato prossimi

EBOLI - Al PalaSele di Eboli, venerdì e sabato prossimi, l’unica tappa al Sud per la finale del Campionato Italiano a squadre di Ginnastica Artistica di serie A1, A2 e B maschile e femminile. In palio lo scudetto e le promozioni. In A2 sono 12 le squadre che nella due giorni si contenderanno il salto di categoria, tra cui la padrona di casa, l’Asd Ginnastica Salerno, che ha fin qui ottenuto ottimi risultati nelle tre tappe precedenti. Sono 12 le squadre che dalla serie B lotteranno per il passaggio in A2. Il prestigioso riconoscimento alla Asd Ginnastica Salerno e Rete Solidale, protagonisti del Comitato Organizzatore dell’ultima e più importante tappa del Campionato 2017, arriva dalla Federazione Ginnastica d’Italia dopo le prime tre tappe di Roma, Torino e Ancona.

«Ho voluto affidare l’organizzazione alla Asd Ginnastica Salerno perché hanno una palestra che non ha eguali in Europa e una dirigenza che si impegna e vuole lavorare. Il Sud e la Campania faranno una bella figura», ha spiegato Gherardo Tecchi, presidente della Federazione Ginnastica Italiana. Ben 77 le squadre partecipanti provenienti da tutta Italia (su tutte Brixia e Ginnica Giglio tra le donne, Spes Mestre e Ginnastica Pro Carate tra gli uomini), oltre 500 gli atleti e le atlete presenti, tra cui i nom i più prestigiosi della Ginnastica Artistica Nazionale: il campione italiano Nicola Bartolini (Ginnastica Salerno), Marco Sarruggerio (Nova Melzo), Lorenzo Galli (Asd Eur), Marco Lodadio (Ginnastica Civitavecchia), Matteo Levantesi (Juventus N ardi), Salvatore Maresca (Ginnastica Salerno), Carlo Macchini {Pro Carate), Vanessa Ferrari (Brixia), Sara Berardinelli (Adesso Sport), Francesca Linari (Brixia), Desiree Carofiglio (Forza e Virtù).

Atleti ed atlete che si cimenteranno nelle sei specialità maschili (corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, volteggio, parallele e sbarra) e nelle quattro femminili (volteggio, parallele asimmetriche, trave e corpo libero) . sotto gli occhi di 50 giudici federali che valuteranno le prove dei ginnasti, per uno spettacolo di sport e com petizione che appassionerà anche i non addetti ai lavori per le sue magnifiche coreografie e la tecnica degli atleti.