SERIE A

Diritti Tv del campionato di calcio italiano a Sky e Perform

Miccichè: "E' stato raggiunto un importo di 937 milioni di euro"

ROMA - Sky e Perform si sono aggiudicati i diritti televisivi del campionato di Serie A per il periodo 2018/2021.

"I tre pacchetti sono stati assegnati a Sky e Perform. Mediaset non ha presentato nessuna offerta. Le offerte sono state migliori rispetto a quanto ci aspettavamo". Lo ha detto il presidente del Genoa Enrico Preziosi ai cronisti uscendo dalla sede della Lega Calcio.

"E' stato raggiunto un importo di più di 973 milioni di euro, circa il 20% rispetto alle offerte avute a gennaio, a cui si potrà aggiungere una parte variabile fino a 100 milioni legata al numero di abbonati e ai ricavi", ha poi spiegato il presidente della Lega Calcio di Serie A, Gaetano Miccichè, al termine dell'assemblea dei club che ha assegnato i diritti dei campionati 2018-21.

La cifra è comunque inferiore agli 1.1 miliardi di minimo fissati dalla gara. "I pacchetti principali sono andati a Sky - ha detto Miccichè - mentre il resto è andato a Perform un soggetto internazionale che per la prima volta si è affacciato al calcio italiano con una offerta importante".

Miccichè ha detto che i due assegnatari hanno in corso trattative per un accordo di ritrasmissione che consenta così ai telespettatori di non sottoscrivere due abbonamenti per vedere l'intero campionato.