IL RICORDO

Pino Daniele, le frasi più belle del cantautore napoletano

Oggi ricorrono tre anni dalla prematura scomparsa

NAPOLI - Oggi sono tre anni dalla scomparsa prematura del noto cantautore napoletano Pino Daniele. Una mancanza che man mano che passa il tempo diventa sempre più incolmabile. Abbiamo così pensato di raccogliere un po' dell sue frasi più celebri in maniera da ricordare il suo pensiero che veniva espresso in maniera "naturale" attraverso le sue canzoni.

"Scrivo canzoni perché non riesco altrimenti a dire quello che sento. Cerco di non scrivere testi, ma poesie d'amore".

"A vita è 'nu muorzo, nun me fà' 'ntussecà'" da Ammore Scumbinato, 1989

"Sienti fa accussì, nun da' retta a nisciuno; fatte 'e fatte toie ma si hai 'a suffrì caccia 'a currea" da Yes, I know my way

"Napule è mille culure | Napule è mille paure | Napule è a voce d' 'e criature | che saglie chiano chianu | e tu saje ca nun si sulo" da Napule è, 1977

"Appocundria me scoppia ogne minuto 'mpietto, pecchè passanno forte haje scuncecato 'o lietto. Appocundria 'e chi è sazio e dce ca è diuno... Appocundria 'e nisciuno" da Appocundria, 1980

"Masaniell è crisciut eeh | Masaniell è turnat | Je so pazz aaah | Je so pazz e | Nun ci scassat 'o cazz!" da Je so pazzo, 1979

"Fatte 'na pizza c'a pummarola 'ncoppa vedrai che il mondo poi ti sorriderà" da Fatte 'na pizza, 1993

"Terra mia, terra mia | comm'è bello a la penza'. | Terra mia, terra mia | comm'è bello a la guarda'. | Nunn è 'o vero nun è sempre 'o stesso | tutt' 'e journe po' cagna' | ogge è dritto, dimane è stuorto | e chesta vita se ne va" da Terra mia, n. 7