Calcio ed emozioni La lezione di Mari va in scena al Marte 

Domani lo spettacolo in memoria del calciatore della Cavese Attraverso un’app sarà possibile partecipare anche da casa

SALERNO. Il 15 aprile 2006, battendo il Sassuolo per 2-1, la Cavese conquista la promozione in C/1. La mattina dopo, all’alba, Catello Mari, il suo giocatore più amato, muore in un incidente stradale pochi metri dopo il casello di Castellammare di Stabia. “L’ultimo giorno del leone”, scritto da Fabrizio Prisco, è un libro che intende ripercorrere, romanzandolo, l’ultimo giorno del calciatore stabiese di nascita ma cavese d’adozione. Pagine intense, dove si rincorrono ricordi e emozioni, dall’infanzia a Roccapiemonte al rapporto con amici, familiari e la sua grande passione per il calcio. Un volume che ha lasciato un segno anche in Andrea Adinolfi, attore e drammaturgo, che a queste pagine si è ispirato per “6 in ognuno di noi”, lo spettacolo teatrale che debutterà domani sera (repliche il giorno seguente) alle 21, presso gli spazi della mediateca Marte di Cava de’ Tirreni.
«Quella di Catello Mari è una storia che deve essere raccontata. Tramandata da padre in figlio per spiegarne l’esempio da seguire – spiega l’autore – “6 in ognuno di noi” è il titolo dello spettacolo che racconta la storia di un mister e maestro della scuola elementare di Santa Lucia di Cava de’ Tirreni che ha portato a giocare la finalissima del torneo calcistico di tutte le scuole della città». Lo spettacolo è a ingresso gratuito e il ricavato della vendita del libro, che sarà esposto in bella vista all’interno della mediateca, sarà devoluto in beneficenza per l’ospedale Gaslini di Genova.
Sul palcoscenico ci saranno i bambini di Casa Teatro, chiamati a mettere in scena una storia fatta di grande poesia, ispirata ad un personaggio la cui lezione è rimasta nel cuore di tantissime persone che ricordano i primi passi nel mondo del calcio, l’esplosione a Caserta e il biennio d’oro con gli aquilotti agli ordini di Campilongo, durante il quale Mari si impone all’attenzione degli addetti ai lavori come uno dei migliori difensori della serie C. «Ci troviamo nel giorno prima della finalissima e durante l’ultima rifinitura con i bimbi che giocheranno la partita e successivamente con tutti i tifosi della scuola che sosteranno i propri compagni – racconta Adinolfi – Mari leggerà i passi del libro». E se qualcuno non potesse essere materialmente presente a teatro? Nessun problema: attraverso il canale di Quarta rete 654 chiunque da casa potrà partecipare.
Prevista anche una diretta facebook e la possibilità di scaricare l’App di quarta rete dal proprio telefonino per rivivere le gesta sportive, il rapporto con amici e familiari e il legame con i compagni di squadra di un calciatore a tratti leggendario.
©RIPRODUZIONE RISERVATA.