Salerno

Al teatro Delle Arti via al festival delle danze urbane

Trecento ballerini iscritti alla competizione che inizia stasera Domani e domenica al Mediterranea mini class di hip hop

SALERNO. Aspira a diventare una delle più importanti competizioni di danza d’Italia e a considerare i nomi dei professionisti che hanno confermato la loro presenza e il numero dei partecipanti, per la VIII edizione del Festival dell’urban dance ci sono tutte le premesse per cogliere nel segno di un sogno.

A Salerno si ripete la magia della gara, l’energia positiva di U.L. Crew Dance Project, l’evento ideato e diretto in tandem da Anita Iervolino e Mario Bobo, totalmente autofinanziato e dedicato alle danze urbane. Per l’edizione 2017 la competizione è pronto a farsi in tre con il concorso, gli stage ed un esclusive contest party. Accadrà in 72 ore da oggi (venerdì 17 febbraio) a domenica 19 febbraio.

Al momento sono già oltre 300 gli iscritti (ballerini professionisti e non) e vengono da tutta Italia per partecipare al Festival interamente dedicato alla cultura hip hop, un tributo a quello che ormai è indiscutibilmente un imponente fenomeno sociale e culturale, uno stile di vita, una controcultura giovanile che si esprime attraverso una miriade di varianti: il rap, l’arte dei graffiti, la beat box, la danza. Si comincia oggi (alle 19.30) al Teatro Delle Arti con il concorso. Ad esaminare i gruppi sarà una giuria di esperti composta da Emanuele Battista, coreografo e ballerino di fama internazionale che tra i tanti successi custodisce un magnifico sesto posto ai World Hip Hop Championship su 70 partecipanti provenienti da tutto i mondo; Moreno Mostarda, considerato indiscutibilmente il rappresentante d’eccezione della Old School, e Ez Twins, ovvero Ziga e Enej Jurecic, i fratelli sloveni acclamati da tutto il mondo per talento e carisma. La categoria modern company sarà giudicata invece da Maria Zaffino, ex ballerina professionista della scuola di Amici, Annarita Pasculli e Massimiliano Scardacchi.Per assistere alla serata, il costo del biglietto è di 5 euro.

La voglia di stare assieme nel nome della danza che vince ogni barriera, come per le precedenti edizioni, sarà il comune denominatore del week end: domani e domenica, (dalle 10 alle 20) l’appuntamento per tutti gli assetati di hip hop è al Mediterranea Hotel, dove convergeranno 18 maestri di freestyle impegnati in 48 ore no stop di masterclass.