Sos sicurezza

Via Veneto, salta in aria il portone di un palazzo a Cava de' Tirreni

Notte di terrore per i condomini, i due autori ripresi dalla videosorveglianza

CAVA DE' TIRRENI. Ancora un’esplosione nella notte a Cava de’ Tirreni, preso di mira stavolta un condominio di via Vittorio Veneto.
A meno di 24 ore dall’ordigno fatto deflagrare a Santa Lucia, ai danni di un negozio di arredamenti, torna l’incubo degli atti intimidatori sebbene le forze dell’ordine non abbiano confermato ancora un legame sicuro tra i due episodi. Stavolta però gli inquirenti hanno una pista più concreta: i responsabili del gesto sono stati ripresi dalle telecamere del condominio e dei negozi vicini.
Ora si cercano due uomini di almeno quarant’anni che hanno tentato maldestramente di celare la propria identità indossando un cappello e alzando il bavero del cappotto. La mezzanotte era passata da circa un quarto d’ora quando, nella notte tra giovedì e ieri, una forte esplosione ha fatto svegliare di soprassalto i residenti di via Vittorio Veneto.
Distrutto il portone del condominio al civico 234, danneggiati parte dei marmi all’interno dell’atrio e in frantumi i vetri di alcune automobili parcheggiate in strada. Fortunatamente, in quel momento, nessuno (se non i responsabili dell’atto intimidatorio) si trovava in zona e l’esplosione non ha coinvolto persone. Sulla scia di quanto verificatosi la notte precedente, l’intervento delle forze dell’ordine è stato tempestivo con una pattuglia del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de’ Tirreni e i Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore.
Giuseppe Ferrara
©RIPRODUZIONE RISERVATA