Trovasponsor: e il matrimonio diventa low cost

L’idea di una salernitana: le aziende finanziano in cambio di pubblicità sui social

SALERNO. Il suo obiettivo? «Rendere felici gli sposi nel giorno più importante della loro vita, facendo sì che possano coronare i loro sogni spendendo poco». Adriana Genovese, salernitana trasferitasi per lavoro a Mira, in provincia di Venezia, da maggio si è trovata una seconda attività: organizzare i matrimoni degli altri dopo aver procacciato gli sponsor disposti, in cambio di pubblicità sui social, a finanziare almeno in parte le nozze.

leggi anche: Il business dei matrimoni a Salerno: fatturato da 15 milioni in 8 mesi Ecco quanto si spende per i fiori d’arancio in città. Anche il Comune fiuta l’affare e stila il tariffario delle location

«Tutto è partito da una considerazione - racconta - I matrimoni sono in calo perchè sempre più giovani non hanno lavoro, sono precari e dunque non hanno un capitale da investire per realizzare il loro sogno. E’ successo anche a me. Ma sono riuscita a sposarmi con meno di 7mila euro: 4900 per il locale e 2mila per il viaggio di nozze».

Al resto ci hanno pensato aziende interessate a farsi promozione attraverso il web. E così Adriana ha deciso di mettere a disposizione il suo talento, creando un sito (www.trovasponsor-no-money-be-happy.com) attraverso il quale condividere tutti i contatti possibili.

La “trovasponsor” made in Salerno, che ha importato in Italia un modello già consolidato negli Usa, può contare su una squadra nutrita: il web master Massimo Zamengo, le creative Sabrina Vara, Vittorina Bordino, Giò Stella, i fotografi Cecilia Pennisi, Vittorio Carbone, la reporter Valentina Roselli, l’agenzia Noemi rosso Club e tanti altri. Tra gli sponsor compaiono anche tre nomi salernitani: la Md-Deluxe Wedding Agency di Daniele Mastellone, la Bmc Diffusion di Maria Giordano e l’atelier Federica D’ di Ida Gliorio.

«La trovo un’ottima idea e sta funzionando - spiega Mastellone - Il nostro autonoleggio di Pontecagnano offre sconti fino al 50% su vetture prestigiose come Jaguar, Maserati e Bmw. Agli sposi fa gola e ci fanno pubblicità sui siti e con il passaparola. In questo modo si mette in circolo una economia virtuosa». Gliorio e Giordano, impegnate a Pontecagnano Faiano nell’abbigliamento da cerimonia, garantiscono invece una riduzione del 15% sull’acquisto di un vestito già confezionato, mentre per la sartoria, la promozione consiste nel risparmiare alla futura sposa il prezzo della stoffa dell’abito che indosserà nel giorno più importante della sua vita. (b.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA