LA STESA

Torre Annunziata, si spara dove ci fu la strage di Sant'Alessandro

Agguato nei pressi di quello che fu teatro di uno dei fatti di cronaca più cruenti

TORRE ANNUNZIATA -  La camorra ritorna a sparare a Torre Annunziata. Nei pressi di quello che fu teatro di uno dei fatti di cronaca più cruenti a Torre Annunziata, la strage dei Circolo dei Pescatori nota anche come strage di Sant’Alessandro (avvenuta nel 1984 per eliminare il boss dell’epoca Valentino Gionta e in cui morirono anche otto persone innocenti) ieri in pieno giorno sono stati esplosi circa dieci colpi di pistola calibro 9 contro un’auto parcheggiata in strada e contro un’abitazione in via Castello. La camorra non si è fermata neanche di fronte alla tragedia che ha da poco colpito la cittadina oplontina: la stesa, infatti, è avvenuta in una delle stradine nei pressi della Basilica dove si sono celebrati i funerali delle 8 vittime del crollo di Rampa Nunziante. I colpi sono stati esplosi contro una Fiat Punto, di proprietà di B.C. incensurato. Fortunatamente il proprietario non era in auto. Ci sono indagini in corso da parte della polizia