L'EMERGENZA MIGRANTI

Tenta la fuga dal centro di accoglienza: 20enne fermato a Padula

Solo l'intervento dei carabinieri ha evitato che il giovane senegalese scappasse

PADULA - Oggi, a Padula, i carabinieri di Sala Consilina, diretti dal capitano Davide Acquaviva, hanno tratto in arresto un cittadino senegalese di 20 anni, ospite di un centro di accoglienza poiché richiedente protezione internazionale per resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane, rintracciato dai carabinieri di Padula per eseguire un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa, su proposta della stazione, dal Tribunale di Napoli, si opponeva con resistenza attiva alle fasi dell’arresto, tentando la fuga e, raggiunto dai militari, provocava anche lievi lesioni ad uno dei graduati in servizio. I militari riuscivano tuttavia a bloccarlo ed a trarlo in arresto, conducendolo presso le camere di sicurezza della Compagnia di Sala Consilina. Attualmente il 20enne, già mesi fa arrestato in flagranza di reato a Napoli per reati inerenti violazioni alle leggi sugli stupefacenti, si trova in regime di arresti domiciliari.