IL FATTO

Nocera Inferiore, arrestati madre e figlio per spaccio ed estorsione

Con loro è finito ai domiciliari anche un 37enne

NOCERA INFERIORE - Arrestate tre pensone con l'accusa di spaccio di sostanze stupefacenti ed estorsione. A eseguire l'ordinanza di misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Nocera Inferiore sono stati i Carabinieri del locale Reparto Territoriale.

Nel corso dell'indagine condotta dei militari dell'Arma si è scoperto che uno dei principali indagati, nei colloqui avuti in carcere con la madre, ha chiesto proprio a quest'ultima di recuperare un credito di droga di alcune centinaia di euro che vantava nei confronti di un imprenditore.

La donna si è avvalsa dell'aiuto di un 37enne per riscuotere quando richiesto dal figlio. I tre sono così finiti agli arresti domiciliari. L'operazione invece si inserisce in quella antidroga messa a segno lo scorso aprile con l'esecuzione di 17 arresti a Nocera Inferiore.