IL FATTO

Lite a Salerno, accoltellati tre fratelli napoletani. Due arresti

Il diverbio a Torrione sarebbe iniziato per futili motivi

SALERNO - Sono finiti in manette due dei componenti del gruppo che la scorsa notte ha ferito tre fratelli in piazza Gian Camillo Gloriosi a Salerno, nel quartiere Torrione. Si tratta di un 19enne e di un 16enne. Il primo è stato portato nel carcere di Fuorni, mentre l'altro si trova in un centro di prima accoglienza destinato ai minori. I carabinieri sono riusciti a risalire a loro attraverso le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona e grazie alle testimonianze di alcuni residenti. Recuperata anche l'arma utilizzata durante la lite. I militari ora sono al lavoro per individuare gli altri componenti del branco che ha ferito gravemente il più grande dei tre fratelli, colpendolo con diverse coltellate. Il 26enne resta ricoverato nel reparto di Chirurgia d'Urgenza all'ospedale "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno. Questa notte è stato sottoposto a un intervento chirurgico per suturare le lesioni riportate al rene, al polmone e all'intestino. La prognosi resta riservata ma non sarebbe in pericolo di vita. Accertamenti medici anche per il fratello 22enne che ha riportato ferite superficiali, mentre il suo gemello è stato dimesso.