L'Università di Salerno

FISCIANO

Le aziende guardano all’Ateneo, selezionati trecento curriculum

Il progetto per l’inserimento nel mondo del lavoro gestito dal Comune e dall’Università. Cento i prescelti: avranno la possibilità di trovare un impiego nelle imprese aderenti all’iniziativa

FISCIANO. Si è conclusa ieri la tre giorni di manifestazioni intitolata “Fisciano Brain Camp”, promossa dal Comune di Fisciano in sinergia con l’Università degli Studi di Salerno, con l’obiettivo di connettere le intelligenze e le energie del territorio e dell’Università con le esigenze, le sfide e la complessità del progresso e dello sviluppo sostenibile della società.
Al termine degli incontri, le aziende presenti hanno selezionato 300 giovani, verificando curriculum e potenzialità. Successivamente, ci sarà un’ulteriore selezione che porterà all’assunzione di alcuni profili che, in base alle proprie competenze, potranno mettersi a disposizione, a tempo determinato o indeterminato per specifiche aziende di determinati settori.
“Fisciano Brain Camp”, che ha visto l’impegno del sindaco di Fisciano, Vincenzo Sessa, e del consigliere delegato ai rapporti con l’Università, Nicola Prudente, intende valorizzare il capitale umano del territorio, contribuendo all’incontro tra domanda e offerta nel mercato del lavoro, presentando ai giovani le opportunità legate alle nuove professioni e valorizzando idee e progetti imprenditoriali.
Nasce, quindi, come un’iniziativa dedicata ai giovani del territorio e dell’Università, per scoprire opportunità di lavoro, formazione, ricevere consulenze e orientamento sulla propria futura professionalità.
Nel corso dei tre giorni di incontri si sono sviluppate varie attività, riconducibili a due percorsi: il primo relativo alla comunicazione e media. In particolare della radio.
I partecipanti, martedì scorso hanno incontrato Gianmaurizio Foderaro, direttore di Radio Rai, effettuando, il giorno successivo, un vero e proprio casting con Luca Dondoni di RTL 102.5. Al termine di questo casting verrà comunicato il nome del più bravo, che sarà selezionato per uno stage di una settimana presso un network nazionale.
Il secondo percorso riguarda il “Job meeting”, tenutosi nella giornata di ieri, al Teatro di Ateneo, dove hanno partecipato aziende locali e nazionali con propri stand in cui i partecipanti hanno effettuato colloqui di lavoro, ricevendo informazioni e presentando idee e progetti.
Sono stati selezionati ben 300 ragazzi, che ora dovranno superare un’ulteriore selezione per individuarne circa un centinaio ai quali verrà concessa una concreta opportunità di lavoro, che potrebbe rappresentare l’inizio di un percorso professionale di vario genere a seconda delle proprie competenze nei vari settori imprenditoriali.
Si tratta di una iniziativa molto importante soprattutto in un contesto sociale dove il tasso di disoccupazione rimane elevato.

©RIPRODUZIONE RISERVATA