condoni 

La Regione vota la proroga per evitare 7000 abbattimenti

VALLO DELLA LUCANIA. Abbattimenti in area Parco: la richiesta di proroga dei condoni, con una legge straordinaria richiesta dal presidente della comunità del Parco Salvatore Iannuzzi, già approvata...

VALLO DELLA LUCANIA. Abbattimenti in area Parco: la richiesta di proroga dei condoni, con una legge straordinaria richiesta dal presidente della comunità del Parco Salvatore Iannuzzi, già approvata dalle commissioni regionali consiliari competenti, oggi sarà al vaglio del consiglio regionale per l’approvazione.
L’emendamento era stato presentato da Iannuzzi all’assessore all’urbanistica regionale, Fulvio Bonavitacola. Circa 7000 le costruzioni, per le quali i sindaci, trascorso il termine ultimo del 31 dicembre 2017, avrebbero dovuto emettere le ordinanze di abbattimento. Iannuzzi, da oltre un anno impegnato in questa battaglia, dopo aver coinvolto, nel maggio scorso, gli ottanta sindaci del parlamentino dell’Area protetta nell’adozione di un deliberato che fissa i criteri per le “sanatorie” si è appellato a Bonavitacola per una legge di salvaguardia.
L’ imminente scadenza del termine imposto ai Comuni dalla Legge Regionale avrebbe rischiato di generare in area Parco non pochi contenziosi tra cittadini ed amministrazioni comunali.
«Ritengo di aver proposto una strada efficace, concretatasi sia attraverso le linee guida fornite al Parco per la disamina delle istanze di condono – afferma Iannuzzi - sia mediante la deroga richiesta alla Regione». Per il rilascio dei pareri si era creato una situazione d’impasse, che potrà essere sbloccata e chi avrà i requisiti potrà condonare le costruzioni entro il 31 dicembre del 2018. (a. s.)