LA STRAGE

Kamikaze in una moschea: 14 morti in Nigeria

Uno dei soccorritori ha riferito che nove cadaveri sono stati trovati dopo l'esplosione

ABUJA - Secondo fonti attendibili, il bilancio delle vittime dell'attentato suicida compiuto oggi contro una moschea nella Nigeria nord-orientale è di almeno 14 persone. Fonti della polizia affermano che l'attentatore si è introdotto oggi in una moschea nel quartiere di Unguwar Abuja, della città  di Gamboru, nello stato del Borno, al confine con il Camerun, confondendosi con i fedeli per poi farsi esplodere durante la preghiera del mattino. La polizia sostiene che il bilancio delle vittime è ancora provvisorio e che il luogo di preghiera è stato "completamente distrutto dall'esplosione". Al momento nessun gruppo ha rivendicato l'attacco, ma il gruppo terroristico Boko Haram opera da anni nella regione. L'attentato arriva a meno di 24 ore dalla rivendicazione da parte del leader di Boko Haram, Abubakar Shekau, di una serie di atti terroristici compiuti in Nigeria nord orientale e orientale.