incidente

Inferno sull'A3 tra Salerno e Cava, maxi-tamponamento tra 5 auto

Le autovetture si sono scontrate questa notte poco dopo la mezzanotte. All'interno di uno dei veicoli coinvolti degli extracomunitari, che prima dell’arrivo della polizia hanno cercato di svuotare la vettura della merce che trasportavano

CAVA DE' TIRRENI. Il rumore dell’impatto, lo stridio dei freni, nuovi impatti, vetri in frantumi, ruote che scoppiano. La mezzanotte è trascorsa da circa 25 minuti quando il tratto autostradale tra Salerno e Cava de’ Tirreni diventa un inferno di lamiere. Cinque auto si tamponano in quelle strettissime curve e le persone all’interno, che non riportano danni, possono solo dirsi miracolate. Un maxi-tamponamento sull’A3 in piena notte, con pezzi di auto che volano dappertutto, proprio in quell’ultima curva, quando al chilometro 46 inizia il rettilineo che da Salerno porta a Cava de’ Tirreni. Il limite di velocità è di 80 chilometri orari e forse, se non è avvenuta una tragedia, è proprio perché le auto coinvolte lo rispettavano. La scena che si presenta davanti agli occhi di tutti dopo l’impatto è sconvolgente.

Una Opel di colore nero è incastrata tra il guard rail e una Mercedes bianca gli è nel fianco destro. All’interno ci sono degli extracomunitari, che prima dell’arrivo della polizia cercano di svuotare la vettura della merce che trasportano, probabilmente quella che vendono da ambulanti dopo una domenica trascorsa a Salerno. Alle loro spalle un’Audi nuovissima, distrutta nell’avantreno. Accanto una Smart bianca, finita anch’essa nella barriere di protezione della corsia di destra. Più indietro una Panda in posizione di testacoda, totalmente distrutta.

L’occupante è un giovane che non si spiega come sia accaduto, riesce soltanto a dire “è nuovissima, ha una settimana di vita”. Tutti possono raccontare cosa è successo, le loro auto rischiavano di diventare delle tombe, ma alla fine contano le migliaia di danni che le vetture hanno riportato. Gli airbag sono tutti esplosi. Hanno salvato la vita agli automobilisti e ai passeggeri, non le loro auto. Molti incolpano la vettura degli extracomunitari, una Opel station wagon stracolma, quella che secondo alcuni avrebbe scatenato il maxi-tamponamento, ma sulla dinamica ha fatto poi luce la polizia stradale, mentre sul tratto si forma una lunghissima coda. E’ un tratto infernale quello tra Salerno e Cava, soprattutto per la conformazione della striscia di strada. Curve strette e senza una corsia d’emergenza, anche un piccolo rallentamento non può essere visto da chi sopraggiunge, solo mantenendo la distanza di sicurezza si può limitare il pericolo.