allerta meteo

In arrivo un'ondata di gelo sull'Italia meridionale

Calo drastico delle temperature, piogge locali e forti raffiche di vento fino all'Epifania

SALERNO. In arrivo sull’Italia un fronte freddo lungo quasi 3000 chilometri, in discesa dall’Europa settentrionale. I primi effetti si avvertiranno già nelle prossime ore con correnti umide che determineranno un primo peggioramento del tempo sulle regioni tirreniche e sull’alto Adriatico: aumenteranno le nuvole e ci saranno locali e deboli piogge. Ma il fronte vero e proprio interesserà le regioni centro meridionali a partire da domani, martedì: alto il rischio di locali temporali. Sull’Appennino tornerà la neve ma a quote superiori ai 1000 metri.

Dopo una tregua mercoledì, un altro e più intenso fronte freddo di provenienza artica investirà anche l’Italia tra giovedì e sabato. La perturbazione associata porterà un peggioramento del tempo su medio Adriatico e al sud con rischio di neve fino a quote di bassa collina giovedì insieme a venti burrascosi e gelidi. Venerdì e sabato probabile picco del gelo e rischio neve non solo sui settori interni, ma anche lungo le coste del medio Adriatico, al sud e nel nord della Sicilia. Probabili anche giornate di ghiaccio in cui la temperatura pomeridiana non supererà lo zero. Si attiveranno inoltre forti venti da nord, nord-est al centrosud con raffiche fino a 80-100 chilometri orari.