LA DECISIONE

Grazzanise, molesta consigliera comunale: misura cautelare per uno stalker

Per il 41enne divieto di avvicinamento nei luoghi frequentati dalla vittima

GRAZZANISE - Per almeno un anno avrebbe perseguitato una sua amica consigliera comunale di Grazzanise, tempestandola di telefonate ma cercando di far ricadere la colpa su una terza persona assolutamente inconsapevole di tutto. Dopo le quattro denunce formalizzate dalla vittima, oggi per lo stalker 41enne è arrivata la misura cautelare del "divieto di avvicinamento dei luoghi frequentati dalla vittima".

Il provvedimento è stato emesso dal Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. L'uomo risponde di stalking e sostituzione di persona. La vittima, stanca di essere continuamente molestata, ha presentato denunce a raffica. Lo stalker se ne è disinteressato e ha proseguito il suo comportamento. Dalle indagini è emerso che la condotta illecita sarebbe andata avanti dal marzo 2016 al maggio 2017. Si pensava che il molestatore fosse un "nemico" politico della donna ma invece è stato appurato che lo stalker era molto vicino alla vittima. Continua le telefonate ricevute dalla donna. Il 41enne telefonava da cabine telefoniche o da utenze mobili a lui riconducibili.