LA DECISIONE

Furbetti del cartellino a Salerno, nessun colpevole 

Prosciolti i primi 22 dipendenti del “Ruggi” accusati di assenteismo

SALERNO. Scandalo assenteisti all’ospedale “Ruggi”: prosciolti i “badgisti”, ovvero quei dipendenti che strisciavano il cartellino per conto di colleghi attestandone falsamente la presenza sul posto di lavoro. La decisione è stata assunta ieri dal gup Pietro Indinnimeo del tribunale di Salerno. Il giudice si è pronunciato per un “non luogo a procedere” nei confronti di 22 dipendenti dell’azienda ospedaliera di via San Leonardo perché “il fatto non sussiste”. Non è provato, in buona sostanza, che non fosse in servizio il dipendente che si faceva marcare il tesserino dal collega. Tant’è che la procura non ha contestato la truffa aggravata.

Massimiliano Lanzotto
©RIPRODUZIONE RISERVATA